Il nostro network: News | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Magazine | Wedding/Matrimoni
Mercoledì 18 Settembre 2019
English

Booking.com

Esplosione in palazzina: tentato suicidio perche' licenziato. Ex rappresentante commercio ha lasciato aperto gas nel viterbese

Montefiascone - C'é un vero e proprio dramma sociale dietro l'esplosione avvenuta ieri in una palazzina a Montefiascone, in provincia di Viterbo: l'uomo che l'ha provocata, lasciando aperta la valvola del gas, ha tentato di suicidarsi perché una decina di giorni fa aveva perso il posto di lavoro.

Secondo quanto si è appreso, lo avrebbe riferito egli stesso ai carabinieri che indagano sull'accaduto. L'uomo di 51 anni, ustionato dalla deflagrazione al volto e alla braccia, ricoverato nell'ospedale di Viterbo, era un rappresentante di commercio.

L'azienda da cui dipendeva, una decina di giorni fa, gli aveva comunicato che, a causa della crisi, per lui non c'era più lavoro.

Sconvolto, appena rientrato in casa, aveva tentato di uccidersi ingerendo una grossa dose di detersivo liquido.

Soccorso dai vicini e sottoposto a cure mediche, se l'era cavata. Ieri, intorno alle 13, ci ha riprovato, aprendo la valvola in modo che il gas saturasse il locale. Poi l'esplosione che ha fatto saltare le finestre e distrutto le suppellettili.

L'uomo, secondo i medici che lo hanno in cura, non versa in pericolo di vita. (ANSA).

[Fonte: Viterbo OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia

Mappa

Calcola percorso in auto

Viterbo OnLine pubblicità

Booking.com